Soluzione per la gestione portali lettura targhe

Per le sue ingegnose funzionalità, il CPS è uno strumento all’avanguardia, che rende rapido e risolutivo il lavoro della Polizia Locale, grazie anche ad algoritmi intelligenti di video analisi.

La soluzione CPS 5.0, vanta più di 10 anni di esperienza e contributi da parte delle Forze dell’Ordine, a garanzia di una soluzione progettata per soddisfare le esigenze di chi si occupa di prevenzione e sicurezza dentro e fuori del territorio. E’ una piattaforma software aperta, intelligente (la prima con reti neurali di videoanalisi), più apprezzata dagli Installatori e utilizzata dalla Polizia Locale per la gestione dei portali di lettura targhe, in grado d’integrare qualsiasi telecamera di terze parti e anche portali di lettura targhe altri produttori.

Le novità introdotte nella versione 5.0

Cos’è cambiato dalla versione CPS 4.0 alla nuova verione 5.0?

Riportiamo per semplicità un riepilogo delle novità inserite nella nuova versione 5.0 che si vanno ad aggiungere a tutte le funzionalità sopraindicate nel presente datasheet.

IN GENERALE:
‣ Restyling in una più intuitiva e curata interfaccia grafica.
‣ Integrazione web base del CPS Monitor.
‣ Algoritmi di videoanalisi per il riconoscimento di Marca, Modello, Tipo di veicolo (11 classi) e Colore (12 classi) con una precisione maggiore del 90% integrati nel CPS
‣ Incrementate le integrazioni con sistemi di terze parti dai VMS, a sistemi per multe, gestori ambientali, sistemi di controllo accessi.

CONFIGURAZIONE:
‣ Integrazione di un server email di default per l’invio di notifiche o avvisi.
‣ Integrazione con LDAP (ActiveDirectory) per l’importazione di utenti di sistema su dominio.
‣ Resa obbligatoria l’impostazione di una scadenza per gli utenti per questione di sicurezza (cambio password e trasferimenti).
‣ Aggiunti indicatori di robustezza per le password.
‣ Possibilità di abilita per gli utenti l’autenticazione in due passaggi su email o Telegram
‣ Gestione semplificata di un numero elevato di utenti e dei loro realtivi permessi.
‣ Aggiunta dell’ufficio di competenza e della possibilità di personalizzare i permessi ad alto livello per tutti gli utenti che ne fanno parte.
‣ Aggiunto l’utente con privilegi: utente diverso dall’amministratore di sistema ma che può comunque operare sulle configurazioni di utenti, liste, azioni, telecamere e modificare ad alto livello la configurazione.
‣ Inserimento di liste regionali che possono inviare notifiche per ogni targa a utenti specifici.
‣ Aggiunta la possibilità di assegnare alle targhe in lista una validità per fasce orarie.
‣ Possibilità di esportare gli ultimi log.
‣ Aggiunta del modulo Tutor che consente di creare percorsi virtuali tra due varchi e ricevere segnalazioni in caso di superamento di una velocità impostata o di superamento del tempo medio stabilito per segnalare eventuali problematiche sul tratto stradale.
‣ Inserimento modulo Inquinamento per inviare notifiche al superamento di determinate soglie rilevate dai sensori polveri sottili.

RICERCA:
‣ Aggiunta possibilità di caricare un file di targhe da cercare o codici fiscali di prestanome.
‣ Ricerca con più filtri per unione o intersezione su più giorni o su più sistemi.
‣ Aggiunta possibilità di ricercare su più giorni nella medesima fascia oraria (personalizzabile).
‣ Ricerca per velocità massima o minima.
‣ Aggiunta funzionalità di ricerca o esclusione dei pendolari.
‣ Aggiunta di filtri veloci per ogni colonna nei risultati di ricerca molto utili in fase di indagine.
‣ Possibilità di visualizzare un anteprima del transito evidenziandolo o di tutti i transiti risultanti.
‣ Rinfresco e aggiornamento dell’ultima ricerca fatta.
‣ Copia veloce delle targhe risultanti o dei codici proprietari per ulteriori indagini.
‣ Esportazione dei risultati di ricerca in file CSV completamente personalizzabili.
‣ Esportazione delle immagini dei transiti o di PDF delle ricerche in file criptati.
‣ Download facilitato delle singole immagini del transito visualizzato.
‣ Esportazione massiva dei transiti per successive indagini o da consegnare alle forze dell’ordine con scelta targa criptata o in chiaro, CSV dei transiti o immagini e criptazione con password dei file risultanti.